ecobio cosmesile nostre amiche piante

Aloe Vera…Freschissima!!!!

By 27 Settembre 2016 No Comments

Come posso non scrivere niente sull’Aloe??!!??

Iniziamo con un po’ di caratteristiche della pianta in se e continueremo con l’utilizzo esterno, per l’impiego interno ne dedicherò una chiacchierata a parte.

Allora parto con la pianta!!!

La pianta di Aloe vera (Aloe Barbadensins) è una pianta grassa della famiglia delle Aloeaceae.

Cresce e predilige i climi caldi e secchi (…però la mia è rigogliosissima in giardino e abito a Mezzolara di Budrio, provincia di Bologna…), le foglie sono caratteristiche partono dalla base, sono disposte a ciuffo, hanno forma lanceolata con una bella spinetta all’apice nonché tante tantissime tutte intorno a coronare la foglia per intero e…fanno male…comprovato!!! Le foglie possono essere lunghe anche 60 cm, ma mediamente ne misurano circa 50!!! Hanno una cuticola molto spessa che protegge i parenchimi acquiferi (la parte polposa della foglia). Fanno dei bellissimi fiori che partono dal centro della pianta e sembrano dei grappolini di campanelle che hanno colore che va dal rosso al giallo, i frutti invece, sono simili ad una capsulina!!!

Le zone dove viene maggiormente coltivata sono: Africa, Australia, America settentrionale, America centrale, Amarica meridionale, Russia, Giappone, Repubblica Domenicana (maggior coltivatore e produttore di gel di Aloe dell’ America Latina) e per fortuna c’è anche l’Unione Europea con Spagna, Grecia, Israele e da poco anche Italia meridionale!!!

E’ facile anche farla riprodurre, come dire…fa tutto da sola!!! Infatti possono essere utilizzati sia i semi che i polloni (“i figlioletti”) che crescono proprio alla base della pianta mamma!!!

Chimicamente è costituita da tutta una serie di attivi con diverse proprietà tutti presenti nel succo di Aloe:

  • gli zuccheri complessi nel gel trasparente interno (proprietà immunostimolanti)
  • gli antrachinoni nella parte verde esterna e coriacea della foglia (azione lassativa)
  • vitamine, sali minerali, aminoacidi, acidi organini, fosfolipidi, enzimi, lignine e saponine

L’uso dell’Aloe è antichissimo, addirittura 2000 a.C. in Iraq!!! Ma quanto erano migliori di noi gli antichi!!??!! Provavano, sperimentavano un sacco di cose fidandosi della Natura e noi…facciamo fatica a raccogliere del radicchio selvatico pur sapendo che è una delle cose più buone che esistano e che crescono così, spontaneamente in ogni dove!!!!

Era nota per la cura e l’igiene, ma dagli egizi anche per l’imbalsamazione (ecco perché viene anche detta “pianta dell’immortalità”).

Di epoca più recente è invece, il suo utilizzo più consono alle nostre conoscenze quando nel 1959 un farmacista del Texas Bill Coats riuscì a stabilizzare la polpa rendendola più fruibile alla commercializzazione senza correre rischio di fermentazione e/o ossidazione. E quasi dello stesso periodo è la dichiarazione ufficiale del governo americano, in cui l’Aloe viene ufficialmente proposta come pianta curativa per le ustioni.

Il gel di Aloe è particolarmente sensibile alla luce e si deteriora facilmente a temperature elevate, una volta estratto (separando la parte coriacea della foglia) deve essere conservato in luogo fresco ed asciutto a temperature tra i 4 e i 20° C.

Vediamo insieme gli usi esterni dell’Aloe!!!

Viene indicato nei casi in cui occorra accelerare la guarigione di una lesione cutanea come per esempio scottature, abrasioni, contusioni e ferite, perché ha proprietà cicatrizzanti ed antinfiammatorie. E’ un ottimo immunistimolante e anestetizzante ed inoltre è in grado di permeare in profondità dilatando i capillari e aumentando il flusso sanguigno locale!!! Ecco perché è particolarmente indicato in caso di ustioni spessissimo soggette ad infezione!!!!

Il gel d’aloe viene anche utilizzato per la cura del cuoi capelluto, sempre per uso esterno, ed, inoltre nel trattamento della psoriasi e dell’herpes simplex!!! Viene usato come lenitivo dopo la rasatura, come antinfiammatorio per le gengive (infatti molti sono i dentifrici che lo contengono)…E mille e più sono ancora gli impieghi dell’Aloe…pensiamo a quante creme ne indicano in etichetta la presenza MA…attenzione il vero gel di Aloe non deve contenere miliardi di ingredienti in INCI, anzi pochissimi!!! La vera accortezza è quella di controllare scrupolosamente la lista degli ingredienti presente sulla confezione del prodotto che scegliete (preferibilmente bio) e vi dico che i prodotti migliori aggiungono all’Aloe (presente in etichetta come Aloe Barbadensis) soltanto i conservanti necessari di solito sorbato di potassio (potassium sorbate) e acido citrico (citric acid).

(fonti: wikipedia.org, my-personaltrainer.it, greenme.it)

Bene bene, sono giunta al termine…secondo me è stato questo afosissimo caldo a farmi pensare alla freschezza del gel di Aloe e ad ispirami a scrivere un articoletto!!!!

Aloe a go go in questo periodo anche come dopo sole e in negozio da salviamocilapelle la trovate: bio, naturalmente!!! E anche da bere

Ciao a tutti e alla prossima puntata

Patrizia

Leave a Reply

Il sito è in aggiornamento. I prodotti disponibili non sono ancora tutti presenti. Se non trovate quello che cercate o per qualunque curiosità o richiesta scrivete all’indirizzo salviamocilapelle.biobo@gmail.com Ignora