burri e oliecobio cosmesioli essenziali

LO SAPEVI CHE…OLIO ESSENZIALE DI LAVANDA!!!!

By 8 Novembre 2016 No Comments

Lavanda, Lavanda Lavanda!!!!

Uno tra i più diffusi tra degli oli essenziali, rimedio naturale senza controindicazioni e dalle mille proprietà. Antisettico,cicatrizzante, tonico, antidepressivo, rilassante, rigenerante, riequlibrante, ideale per salute, bellezza, pelle e ambiente.

Ne esistono diversi tipi: Lavanda Vera, Lavanda Officinalis e Lavanda Hybrida per citare le qualità più diffuse, tutte parte della famiglia delle Labiate. La pianta della lavanda è un arbusto perenne, facilissimo da coltivare e in breve tempo da far anche aumentare di dimensioni ottenendo dei bellissimi cespugli perché si accresce per propagazione!!!

E’ originario del bacino del mediterraneo e diffuso soprattutto nell’Europa meridionale e occidentale. Tanto la pianta quanto il suo olio essenziale sono usati sin dall’antichità e questo perché è molto versatile e viene impiegata sia per il suo profumo che per le sue azioni benefiche sul corpo e sulla psiche!!! Ha specifiche azioni antisettiche, lenitive, cicatrizzanti!!!

Ma vediamone insieme i principali utilizzi!!!

Taglietti, punture di insetto, graffi, ustioni: può essere utilizzato puro direttamente sulla parte interessata, su graffi, piccoli tagli, punture di insetti, ustioni (la scoperta del suo impiego in questo senso risale al 1928 quando Renè Maurice Gattefossé, che si può definire il padre dell’aromaterapia, si bruciò accidentalmente e infilò il braccio nel primo recipiente vicino che, casualmente, o meno, conteneva proprio olio essenziale di lavanda e la bruciatura passò in pochissimi giorni)!!! L’azione lenitiva calma prurito o brucione, l’azione cicatrizzante aiuta la rigenerazione cellulare, l’azione antisettica aiuta, invece, a mantenere “disinfettata” la parte ed evitare “brutte sorprese”.

Devo aggiungere una cosa MOLTO IMPORTANTE: normalmente gli oli essenziali non vanno usati puri sulla pelle, l’olio essenziale di lavanda è la classica eccezione che conferma la regola !!!!

Può essere usato anche su superfici più estese per esempio nelle classiche/estive ustioni da tintarella basta miscelarlo con del gel di aloe puro!!! La proporzione è 10 gt di olio essenziale di lavanda e 10 ml di gel di aloe puro!!!

Ci si può anche fare una home made lozione doposole: 20 gt di olio essenziale di lavanda e 200 ml di acqua minerale, ideale un contenitore con spruzzino!!!

Sistema nervoso: calma le tensioni, riduce lo stress in generale, aiuta con ehm… l’aggressività delle sindromi premestruali, è un buon riequilibratore del battito cardiaco qualora fosse un po’ accelerato.

Anche in questi casi può essere usato puto e massaggiato sulle tempie, sul collo e alla base dei capelli, alleviare l’ansia e mal di testa.

Disturbi circolatori sia di circolazione sanguigna che linfatica: La ricetta??? 20 gocce di olio essenziale di lavanda in 100 ml di olio base come mandorla (anche se personalmente preferisco sempre il jojoba) ecco fatto un olietto da massaggio che riattiverà la circolazione dando sollievo a gambe stanche e gonfie!!! Il massaggio va sempre fatto dal basso verso l’alto!!! Questo olietto è utile anche per le smagliature, la pelle a buccia di arancia e la cellulite!!!

E ancora: Lavanda e bellezza (e benessere): si adatta a tutti i tipi di pelle, può, per questo, essere unito ad un olio base da massaggio per sfruttare le sue proprietà lenitive, riequilibranti, antisettiche per qualunque tipo di pelle: giovani, grasse, impure, con acne, secche e mature, ottimo anche in associazione l’olio di rosa mosqueta per un olietto anti-age, oppure nella vasca da bagno per un bagno rilassante oppure per un pediluvio distensivo e defaticante!!!

 

Fantastico come riequilibrante del sebo: Utilissimo infatti per la dermatite seborroica, una patologia molto diffusa tipicamente durante i cambi di stagione e che crea infiammazioni visibili vicino alle sopracciglia, intorno alle narici e sul cuoi capelluto. Questa infiammazione genera fastidioso prurito e a volte anche infezione batterica o micotica. In questo caso è utile preparare una soluzione con 40 gt di olio essenziale di lavanda in 100 ml di olio base (per questa applicazione l’olio di canapa sarebbe l’ideale) da applicare tutte le sere sulle zone interessate!!!

E chi non ha mai usato i fiori di lavanda nei cassetti della biancheria?!? Sarebbe buona regola tenere qualche mazzetto di lavanda nei cassetti della biancheria.

Oppure casa e ambienti!!! Ma non trascuriamo il suo colore, il suo violetto è antidepressivo e rilassante!!!

Insomma: OLIO ESSENZIALE IN CASA A GO GO!!!

Anche in questo in casa mia non manca mai, è proprio lì, vicino all’olio essenziale di Tea Tree e a chissà quale altro olio essenziale che… scopriremo prossimamente!!!!

Fonti: naturopataonline.org , wikipedia.org e greenme.it

Leave a Reply

Il sito è in aggiornamento. I prodotti disponibili non sono ancora tutti presenti. Se non trovate quello che cercate o per qualunque curiosità o richiesta scrivete all’indirizzo salviamocilapelle.biobo@gmail.com Ignora