burri e olicosmesi fai da teecobio cosmesi

MERAVIGLIOSO…OLIO DI ARGAN

By 8 Novembre 2016 No Comments

L’olio di Argan, prodotto ed utilizzato dalle popolazioni del luogo da ben oltre 8 secoli, viene estratto dai semi della pianta Argania spinosa originaria del sud del Marocco in particolare della foresta di Argan che si trova nella pianura del Souss, pensate che nel 1998 l’UNESCO ha dichiarato la foresta di Argania spinosa: Riserva della biosfera ed è qui che lavorano cooperative di donne Berbere alla raccolta dei frutti ma, nondimeno, al rispetto, protezione e riforestazione di queste magnifiche piante!!!! La scelta della cooperazione è stata fondamentale anche per garantire un giusto ed equo salario alle donne impiegate, le cooperative in totale sono 22 e a loro volta, fuse in una unica l’UNION DES COOPERATIVES DES FEMMES DE L’ARGANIE (UCFA), co-sponsorizzata dall’Agenzia per lo sviluppo locale (SDA) e il sostegno dell’Unione Europea.

I frutti dell’Argania vengono raccolti manualmente e solo quando sono a terra, i periodi della raccolta sono i mesi di giugno e luglio. Una volta raccolti, i frutti vengono posti in sacchi e trasportati fino ai centri di lavorazione che un tempo era manuale ma l’elevato contenuto di acqua presente nell’olio che si otteneva ne ha resa indispensabile la lavorazione meccanica per aumentare e migliorare i tempi di conservazione.

Il metodo meccanico non è esclusivo ma affianca, in maniera ottimale, il lavoro manuale!!!

Dal frutto vengono ricavati i noccioli e dall’apertura di questi, le mandorle che vengono poi lavorate in una tramoggia che le macina e le spreme fino ad ottenere l’olio non filtrato e lo scarto ottenuto costituito per la maggior parte da residui secchi delle mandorle, viene utilizzato come alimento per gli animali.

Stranamente lo zampino dell’uomo non crea problemi con l’ottenimento del risultato….nel senso che il prodotto che si ottiene meccanicamente ha le stesse caratteristiche  fisico-chimiche e la stessa composizione di quello che si ottiene per estrazione manuale.

L’olio di Argan ha due grandi applicazioni infatti viene impiegato sia in campo cosmetico che in campo alimentare. Per l’olio di argan di uso alimentare occorre, però un passaggio in più nelle fasi di produzione e cioè la tostatura dei semi, assaggio questo, che gli conferisce un sapore e un odore particolari ma anche un colore decisamente più scuro rispetto al suo collega d puro utilizzo cosmetico.

La sua composizione lo rende unico e perfetto per tanti tipi di impieghi!!! E’ composto per il 99% da acido oleico e linoleico; mentre la parte non saponificabile (il rimentente 1%) è costituita da carotene, tocoferolo (vitamina E), squalene (DHEA) alcoli triterpenici, steroli e xantofilline. Questi valori sono i medesimi sia per l’olio di argan cosmetico che per quello alimentare, ma all’aumentare della tostatura, oltre all’intensificarsi del colore, si assiste anche ad un aumento del contenuto di fosforo, quindi è importante non superare i 30 minuti a 110° C per la tostatura così da evitare di ottenere un prodotto “troppo tostato” che non sarebbe utilizzabile!!!

Gli impieghi in entrambi gli ambiti sono molteplici e tutti dovuti alla caratteristica di essere un fortissimo antiossidante. Tradizionalmente era usato per le sue proprietà cardio protettive e per il trattamento di infezioni della pelle; quindi il suo impiego è aumentato e si sono riscontrati ulteriori benefici che vanno dall’effetto protettivo contro neoplasie del colon-retto/prostata/seno, antidiabetico, antibatterico (dati questi tutti condotti sull’attività farmacologica potenziale….quindi senza alcun riscontro con studi clinici) per poi finire a quelli per uso cosmetico che lo vedono largamente impiegato come puro o in emulsione con altre componenti!!!

Ed è dell’impiego cosmetico che mi occuperò in modo più approfondito!!!

Ha proprietà elasticizzanti sulla pelle perché è in grado di raggiungerne gli strati più profondi evitando di lasciare quella sgradevole sensazione di unto e tra l’altro sono proprio gli starti più profondi che beneficiano ulteriormente dei suoi vantaggi perché sono i “destinatari” dei polifenoli che contribuiscono a rendere la pelle più elastica e resistente.

Ne è caldamente utilizzato l’utilizzo dopo l’esposizione al sole per la sua potente azione idratante!!!

La presenza di squalene (che è il precursore dell’ormone dell’invecchiamento il DHEA), tra i suoi principi attivi, lo rende un ottimo rimedio anche per alleviare i fastidi dovuti alla psoriasi oppure alla couperose, perché è una sostanza fortemente idratante che normalizza la desquamazione della cute e protegge i capillari.

I tocoferoli proteggono (oltre la conservazione dell’olio in se) contro l’attacco dei radicali liberi rendendo l’olio di argan un prodotto di “eterna giovinezza”.

Vediamo insieme come usarlo per

  • Viso: è sufficiente una goccina sera e mattina, da massaggiare sul viso per contrastare i processi di invecchiamento cellulare; per l’acne trova impiego sia per la sua azione antibatterica, che regolatrice del sebo che anche come aiuto nella cicatrizzazione; ma non dimentichiamoci dei signori maschietti…che possono trarre beneficio dall’utilizzo dell’olio di argan prima e dopo la rasatura ed avere una pelle morbida e idratata.
  • Labbra: possiamo preparare uno scrub con un cucchiaino di zucchero e un cucchiaino di olio di argan e passarlo sulle labbra 1 volta al giorno
  • Capelli: come maschera ristrutturante per capelli sfibrati, fragili, secchi, opachi oppure come aiuto x le di doppie punte, in questo caso bisogna massaggiare l’olio sulle punte dei capelli e lasciarlo agire per circa un’ora per poi lavare.
  • Corpo: oltre che come idratante ed elasticizzante, può essere preparato anche qui un ottimo scrub: 3 cucchiai di sale grosso e tra cucchiai di olio di argan, massaggiando tutte le parti del corpo ma insistendo su gomiti, ginocchia e piedi, quindi…docciaaaa!!!!
  • Unghie: viene usato per rinforzarle e anche in questo caso la ricetta è semplice e indolore: succo di limone e olio di argan in eguale quantità in un ciotolino e immergere le dita per circa 10 minuti, quindi massaggiare e poi risciacquare.

Cosa scegliere??? Consiglierei di utilizzare il puro Olio di Argan e BIO certificato!!!! Possono esisterne due tipi in commercio: puro oppure deodorizzato, il deodorizzato magari è un po’ più utile a chi (come una futura mamma) fa fatica con gli odori perché il vero “profumo” dell’argan è un po’ acre e può decisamente non piacere o non essere gradito; Il colore dell’olio puro per uso cosmetico è giallo dorato, chiaro, non opaco ma trasparente!!! Quindi occhio alla scelta: non esiste un olio di argan che profumi di gelsomino o che sia quasi incolore o troppo scuro…vero?!?

Bene…direi…basta?!?

Ah, no…dimenticavo, è utilissimo per prevenire le smagliature anche durante la gravidanza!!!

(fonti: wikipedia.org; riza.it dal Blog di Moreni; greenme.it)

L’olio di Argan è una di quelle cosucce che uso moltissimo soprattutto perché non unge, quindi riesco a gestirlo bene anche se ho poco tempo, dopo la doccia per esempio, al posto della crema per il corpo o di qualsiasi altro olio!!!

Vi do appuntamento alla prossima puntata e…come al solito…spero che l’articolo sia stato di vostro interesse!!!

Ciao a tutti, Patrizia

Leave a Reply

Il sito è in aggiornamento. I prodotti disponibili non sono ancora tutti presenti. Se non trovate quello che cercate o per qualunque curiosità o richiesta scrivete all’indirizzo salviamocilapelle.biobo@gmail.com Ignora